Blog


Assunzioni per l’estate 2018, oltre 450 posti di lavoro

15-04-2018

Cattolica

Sono oltre 450 le assunzioni per l’estate 2018 in programma in Emilia Romagna nel settore del turismo alberghiero e della ristorazione, un’ottima opportunità per chi è alla ricerca di un lavoro stagionale in Riviera Romagnola e a contatto con la gente.
Ogni anno è il Centro per l’Impiego della Provincia di Rimini a segnalare tramite il portale Riminimpiego le migliori opportunità di lavoro estivo presso tutte le strutture e i lidi della Riviera Romagnola, con tutte le informazioni utili per candidarsi per le posizioni aperte; in genere si tratta di contratti di lavoro della durata di 3 o 4 mesi nel periodo che va da aprile a settembre.

Lavoro a Rimini e in Riviera, le figure professionali ricercate

I posti di lavoro in Riviera Romagnola sono riservati per la maggior parte a personale esperto, quindi con già qualche esperienza lavorativa alle spalle, e in genere con una buona conoscenza di almeno una lingua straniera. I settori maggiormente coinvolti nelle assunzioni estive 2018, e in genere per ogni stagione estiva nella Riviera Romagnola, sono in genere quelli della ristorazione, alberghiero, dell’animazione, dell’accoglienza e del ricevimento.
A Rimini, Riccione, Cattolica, Cervia, Milano Marittima, Cesenatico, Misano Adriatico, Igea Marina, Gatteo Mare e in genere lungo tutta la Riviera le figure professionali più ricercate sono quelle di animatore, accompagnatore turistico, cuoco, barista e barman, pizzaiolo, piadinaro, pasticcere, banconiere di gelateria, segretario d’albergo, addetto alla reception, addetto all’accoglienza, impiegato ufficio vendite, direttore d’albergo, digital marketing specialist, cassiere, maitre, cameriere di sala, cameriere ai piani, aiuto cuoco, aiuto pizzaiolo, aiuto cameriere, aiuto barista, lavapiatti, tuttofare di cucina, bagnino con brevetto di salvataggio o per stabilimenti balneari, istruttore di nuoto o di fitness, estetista, parrucchiere, baby sitter, guardiano notturno, portiere, magazziniere, manutentore, autista, facchino tuttofare, addetto alla lavanderia o alla stireria.

Assunzioni per l’estate 2018 a Rimini, i requisiti

Per i requisiti specifici per ogni offerta è necessario consultare l’annuncio di lavoro corrispondente, ma ci sono alcuni requisiti generici che sono quasi sempre richiesti. Vediamo i requisiti generici per alcune delle figure professionali più richieste per il lavoro estivo in Riviera Romagnola.

Cuochi e aiuto cuochi: i candidati per le posizioni di cuoco devono saper organizzare i menu e il relativo approvvigionamento. Devono inoltre conoscere le caratteristiche merceologiche dei principali alimenti, le normativo igienico sanitarie vigenti in cucina e le principali tecniche di manipolazione e conservazione dei cibi. Gli aiuto cuochi, invece, devono sapere utilizzare i macchinari e gli strumenti per la preparazione degli alimenti, devono essere in grado di utilizzare le tecniche di preparazione dei piatti, conoscere le modalità di conservazioni dei cibi e le norme igienico sanitarie ed essere disponibili a pulire e riordinare la cucina.

Camerieri di sala: questo tipo di ricerca è in genere rivolta a persone maggiorenni, con buone doti relazionali e comunicative e con una buona conoscenza di almeno una lingua straniera.

Camerieri ai piani: per poter ricoprire questo ruolo è necessario saper sostituire la biancheria, rifare i letti ed igienizzare il bagno. Rapidità e competenze nello svolgere le proprie mansioni sono requisiti in genere richiesti, come anche la flessibilità a svolgere eventualmente altri compiti.

Segretari d’albergo: il candidato ideale, in questo caso, deve sapere utilizzare i principali programmi per la prenotazione alberghiera e conoscere almeno due lingue straniere.

Come candidarsi per le assunzioni per l’estate 2018

Tutti gli interessati a ricoprire gli oltre 450 posti di lavoro estivo in Riviera Romagnola si possono candidare semplicemente consultando il sito web www.riminimpiego.it, e più precisamente la pagina dedicata alla ricerca e selezione di personale stagionale, poi seguire le istruzioni per inviare il curriculum vitae in risposta agli annunci di proprio interesse. Nella pagina web dedicata agli annunci di lavoro per la ricerca di personale stagionale è possibile anche effettuare una ricerca per area tematica, selezionando ad esempio la zona di lavoro di proprio interesse, la disponibilità di alloggio per il personale oppure la qualifica.

Come diventare insegnante di sostegno? Ecco le novità in arrivo

15-04-2018

In Italia sono sempre meno gli insegnanti di sostegno: è ciò che è emerso durante un convegno della Cisl che si è svolto a Mestre in gennaio 2018. Nel solo Veneto si evidenzia una carenza di ben 1.558 insegnanti di sostegno.
Per risolvere in parte questo problema si può inviare la propria messa a disposizione (MAD) ovvero la disponibilità di aspiranti docenti non iscritti nelle graduatorie a ricoprire incarichi di supplenza o di sostegno o di svolgere servizio come personale ATA. La compilazione della domanda di messa a disposizione avviene tramite una procedura guidata che consente anche di inviare la propria disponibilità a tutte le scuole di una o più province al costo di 19 euro per ogni provincia.

Chi è e cosa fa un insegnante di sostegno

Prima di vedere come diventare insegnante di sostegno è necessario innanzitutto capire di cosa si occupa e quali sono i compiti e le responsabilità di questa importante figura professionale. Per certi versi il lavoro dell’insegnante di sostegno è più difficile rispetto a quello di un normale insegnante perché bisogna occuparsi di bambini e ragazzi con disabilità fisiche o mentali. E’ di sicuro una professione che richiede sensibilità, pazienza, impegno e un continuo aggiornamento delle proprie competenze per svolgerla sempre al meglio; si verrà però grandemente ripagati dal punto di vista umano.

Come diventare insegnante di sostegno: la formazione

Il percorso per diventare insegnante di sostegno, dopo le ultime modifiche stabilite dal Miur, pare diventato ancora più complicato. Secondo il Miur, le lauree abilitanti che permettono l’accesso alla specializzazione sono:

  • Laurea in scienze della formazione primaria (per la scuola dell’infanzia e primaria)
  • SISS (per la scuola secondaria)
  • COBASLID (per la scuola secondaria)
  • Diplomi accademici di II livello rilasciati dalle istituzioni AFAM per l’insegnamento dell’educazione musicale e dello strumento
  • Diploma di didattica della musica (Legge 268/2002)
  • Concorsi per titoli ed esami indetti antecedentemente al DDG 82/2012
  • Concorso per titoli ed esami indetto con DDG 82/2012 (esclusivamente all’atto della costituzione del rapporto di lavoro)
  • Sessioni riservate di abilitazione (DM 85/2005, DM 21/2005, DM 100/2004, O.M 153/1999, O.M 33/2000, O.M 3/2001)
  • Titoli professionali conseguiti all’estero e riconosciuti abilitanti all’insegnamento con apposito Decreto del Ministro dell’Istruzione
  • Diploma magistrale, diploma triennale di scuola magistrale ovvero titoli sperimentali ad esso equiparati e conseguiti entro l’a.s. 2001/02

Cosa cambierà dal 2019 per gli insegnanti di sostegno

Anche con i nuovi cambiamenti in programma, lo step imprescindibile per accedere alla professione rimane l’abilitazione, anche se con l’abolizione dal 2019 di TFA e TFA Sostegno, che attualmente però sono ancora in vigore, gli insegnanti dovranno cambiare percorso formativo. Al momento nulla però è stato ufficializzato.

Tra le novità per quanto riguarda la formazione degli insegnanti di sostegno a partire dal 2019 c’è anche la possibile introduzione di un nuovo percorso di specializzazione, chiamato FIT, che comprenderà anche corsi di specializzazione sulle tematiche del sostegno, mentre per gli insegnanti di ruolo già assunti ci sarà probabilmente l’obbligo di formazione sulle tematiche dell’inclusione; anche in questo caso, però, manca ancora l’ufficialità.

Con la riforma sul sostegno è stato proposto di dare spazio anche a bambini e ragazzi con altri disturbi che possono richiedere un maggiore supporto a scuola. Si parla in particolare di ragazzi con DSA, cioè disturbo specifico di apprendimento, e ragazzi con BES, cioè con bisogni educativi speciali. In questo modo i ragazzi che faticano ad inserirsi a scuola avranno la possibilità di essere seguiti con più attenzione, non solo dagli insegnanti, ma anche chiedendo la collaborazione di famiglie e associazioni. Alla progettazione riguardante l’inclusione scolastica dei ragazzi con difficoltà, inoltre, dovranno collaborare tutti i docenti coinvolti nella formazione dell’alunno, non solo quelli di sostegno.

Poste Italiane assume postini da gennaio 2018. Come fare domanda

08-12-2017

Poste Italiane assume portalettere.

L’azienda ha pubblicato l’annuncio di selezione di postini su tutto il territorio nazionale che saranno assunti con contratti di lavoro a tempo determinato a partire da gennaio 2018, in relazione alle specifiche esigenze aziendali sia in termini numerici che di durata.

La regione/provincia di assegnazione saranno individuate in base alle esigenze aziendali. Info su profili, requisiti, sedi, selezione e modalità di presentazione della domanda sul sito di Poste Italiane.

Concorso per Operatori Forestali ed Addetti alla Manutenzione

31-03-2016

Indetta selezione per l’assunzione di 14 disoccupati/inoccupati a tempo determinato per 6 mesi nella qualifica di operatore forestale, manutenzione del verde per 20 ore lavorative settimanali prevalentemente il territorio del Comune di Fabbriche di Vergemoli.

I candidati dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti:

disoccupati o inoccupati iscritti al competente Centro per l’Impiego,

– residenti o domiciliati in Toscana,

– aver esaurito il periodo di copertura degli ammortizzatori sociali,

– sprovvisti di trattamento pensionistico.

diploma di scuola media inferiore.

La domanda di partecipazione alla selezione dovrà essere redatta utilizzando il modulo allegato all’avviso di selezione ed essere indirizzata a “Cooperativa Centro Legno Ambiente Soc. Coop. sede in Via E.Fermi, 29 – 55032 Castelnuovo di Garfagnana ( LU).

Alla domanda dovrà essere allegato, a pena di inammissibilità, il curriculum vitae del candidato/a.

La domanda dovrà pervenire improrogabilmente, pena inammissibilità, entro le ore 17,00 del giorno 31 marzo 2016attraverso una delle seguenti modalità:

– trasmissione tramite email all’indirizzo: info@centrolegnoambiente.it ,

– tramite posta Raccomandata al seguente indirizzo : Centro Legno Ambiente Soc. Coop A.F. con sede in Via E.Fermi,29 – 55032 Castelnuovo di Garfagnana ( LU),

– a mano presso l’ufficio protocollo Del Comune di Fabbriche di Vergemoli, loc. Campaccio n 2 – Fabbriche di Valico.

Nella fase di fase di selezione verrà data referenza:

– ai Curriculum con formazione e qualifiche nel settore,

– alla conoscenza del territorio.

Verrà destinata una riserva per soggetti svantaggiati nella quota almeno del 10% dando priorità alle pari opportunità, sia verso le persone con disagio e svantaggio, collocamento mirato legge 68/99 , che di genere; verrà data maggiore attenzione alle persone con un età maggiore di 50 anni e ai disoccupati di lunga durata.

Per ulteriori informazioni cliccare qua.

Nuove assunzioni per Infermieri: 44 posti disponibili

12-10-2015

Concorsi per Infermieri Professionali, 9 posti a Biella e 35 Operatori Sanitari italiani a Londra, contratti a tempo indeterminato.

Nuovi concorsi pubblici disponibili per infermieri professionali sono attivi sia in Italia che all'estero, vediamo nel dettaglio di cosa si tratta. La Asl di Biella in Piemonte, ha aperto un bando di concorso per selezionare 9 infermieri Professionali di Categoria D. L'agenzia del lavoro Best Personnel,specializzata nel settore sanitario seleziona invece 35 infermieri da assumere nel Regno Unito con ottimo stipendio e a tempo indeterminato.

Asl di Biella

L'Aziensa Sanitaria Locale di Biella ha indetto un concorso pubblico per titoli ed esami, al fine di selezionare 9 infermieri professionali. La scadenza del bando è fissata per il 5 novembre 2015. I candidati saranno sottoposti inizialmente ad una prova scritta, una prova pratica che prevede l'esecuzione di tecniche professionali ed infine una prova orale, per verificare la conoscenza delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche. Il modulo di domanda è prelevabile online al portale ufficiale della Asl di Biella, all'indirizzo 'aslbi.piemonte.it/cms/it/' e poi trasmesso a mezzo raccomandata o per via telematica all'indirizzo email ufficio.protocollo@cert.aslbi.piemonte.it. Maggiori informazioni tecniche e amministrative sono consultabili nel portale dell'Azienda Sanitaria precedentemente indicato.

Infermieri Italiani a Londra

L'agenzia del lavoro Best Personnel, seleziona 35 infermieri da assumere per la struttura ospedaliera di Bournemouth. Le selezioni sono state programmate per il giorno 14 ottobre 2015. Il personale selezionato riceverà un contratto a tempo indeterminato con uno stipendio annuo pari a € 38.300,00 e 37,5 ore settimanali lavorative. Tutti coloro che sono interessati , devono inviare una e-mail contenente il proprio curriculum vitae in lingua inglese ai seguenti indirizzi di posta elettronica: liliana.costa@bestpersonnel.ie oppure marta.teixeira@bestpersonnel.ie

La selezione verrà eseguita tramite un colloquio via Skipe, che avverrà come già precisato in precedenza il 14 ottobre prossimo. Maggiori indicazioni e requisiti richiesti, sono consultabili all'indirizzo internet: 'bestpersonnelgroup.com/job-offers.html'. Le presenti proposte sono rivolte ad entrambe i sessi, come previsto dalle leggi 903/1977 e 125/199,1 salvo diversamente specificato nei bandi di concorso.

Condividi

Iscriviti alla Newsletter

Sarai aggiornato sulle novita del nostro servizio

Nome

Cognome

Email

Telefono

Citta